Rapina ad Acerra, quattro di Giugliano sparano contro i carabinieri: presi

Rapina ad Acerra, quattro di Giugliano sparano contro i carabinieri: presi

I carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa (CE), a seguito di approfondite ricerche nell’area di Giugliano in Campania (NA), Qualiano (NA) e Castello di Cisterna (NA), coadiuvati dai militari delle rispettive Compagnie Carabinieri, hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Nola – Sezione g.i.p., nei confronti di quattro indagati ritenuti, a vario titolo,  responsabili di rapina impropria, violenza e resistenza a p.u. e ricettazione.

I destinatari del provvedimento cautelare, Adzovic Cristijan, serbo,  cl. 1984,  Husejnovic Nihad, bosniaco cl. 1991, entrambi liberi e Hadzovic Maikon, bosniaco, cl. 1997, e Seferovic Hamed, cl. 1995, questi ultimi già detenuti presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale, tutti residenti in Giugliano in Campania presso il locale campo nomadi, sono ritenuti correi dei fatti delittuosi  contestati, commessi il 4 marzo 2016, allorquando utilizzando un’autovettura su cui erano state apposte targhe risultate oggetto di furto, perpetrarono una rapina presso un distributore di carburanti ad Acerra (NA) e, dopo essere stati intercettati dai militari dell’Arma, al fine di guadagnarsi la fuga, esplosero vari colpi d’arma da fuoco all’indirizzo dei carabinieri.

Gli arrestati sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.