Quarto. Caso Capuozzo, il marito del sindaco: “Contento se si dimette”. Il parroco: “Consiglieri inesperti”

Quarto. Caso Capuozzo, il marito del sindaco: “Contento se si dimette”. Il parroco: “Consiglieri inesperti”

E’ favorevole all’ipotesi di dimissioni del sindaco Capuozzo. “Mia moglie potrebbe dimettersi, questa storia ha provocato uno stress incredibile. Se si dimette sono contento, cosi’ torniamo alla normalita’”. A dirlo è Ignazio Baiano, marito di Rosa Capuozzo, sindaco di Quarto, espulsa questa mattina dal Movimento 5 Stelle. Baiano lo ha dichiarato a ‘La Zanzara’ su Radio 24. “Rosa non ha fatto niente. L’espulsione è ingiusta. Anche la storia del manifesto che ho fatto per il Comune e’ esagerata. Il lavoro e’ di 60 euro, me ne restano 25. Ho sempre lavorato col comune, ma si poteva evitare quando mia moglie e’ diventato sindaco”.
IL PARROCO – Ad esprimere il suo parere è anche Don Fabio De Luca, parroco di Regina della Pace, a Quarto e cappellano del carcere minorile di Nisida. “La vicenda che riguarda il sindaco appare complicata. Ci sono alcune cose non chiare” commenta all’Ansa Don Fabio. “Se è vero che lei è pulita, è bene che vada avanti. Ai suoi danni e di tutta la maggioranza è stata commessa una grande meschinità da parte di M5S che l’ha scaricata”. “Se il sindaco ed il suo gruppo – aggiunge – sono convinti di poter contrastare la camorra fanno bene ad andare avanti. Ora pero’ bisogna mostrare le capacità. Avere forza per sostenere la battaglia. Ho qualche dubbio in proposito. Vedo inesperienza e consiglieri troppo giovani per poter aiutare il sindaco nell’affrontare una situazione tanto delicata”.