Qualiano, sequestrato un terreno adibito a discarica

Qualiano, sequestrato un terreno adibito a discarica

Qualiano. Il Pozzo Nuovo ancora una volta al centro di sversamenti illeciti e pericolosi per la salute umana. Lo hanno individuato i Carabinieri della Stazione di Qualiano, alla guida del maresciallo Bilancio, che mentre effettuavano un servizio di controllo del territorio, si sono accorti che qualcosa non andava in un terreno nella zona del Pozzo Nuovo. In un fondo costituito da più particelle di cinque proprietari, oltre allo scheletro di un manufatto  c’era scaricato di tutto: vetro, plastica, scarti di materiale edile, rifiuti urbani, penumatici ed anche pericolose lastre di cemento amianto alcune delle quali già in stato di frantumazione.

“Facciamo tanto per cercare di mantenere il nostro ambiente sano, non c’è famiglia che non pianga per gravi problemi di salute e ci sono degli incoscienti che ancora se ne infischiano! Sono davvero furioso, ma anche deluso da tanta inciviltà”, dice con veemenza il sindaco Ludovico De Luca, che dopo le opportune verifiche di titolarità dei luoghi,  ha emesso un’ordinanza sindacale imponendo ai proprietari di ripulire, attraverso gli opportuni canali di smaltimento, i fondi da tutti i rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, che sono stati rinvenuti.

Entro 30 giorni i legittimi proprietari dovranno provvedere alla rimozione dei rifiuti, al ripristino dello stato dei luoghi ed alla bonifica oggetto di sequestro. In caso di inottemperanza provvederà il Comune ad effettuare quanto previsto, ma in danno ai proprietari, che saranno anche denunciati alle Autorità competenti.

Comunicato stampa