Qualiano, carabinieri in borghese sventano rapina. Tre arresti

Qualiano, carabinieri in borghese sventano rapina. Tre arresti

Momenti di paura nel primo pomeriggio a Qualiano. Quattro malviventi a mano armata hanno rapinato l’ufficio postale di piazza Rosselli ma tre sono stati arrestati. Uno è in fuga. A sventare il loro raid i carabinieri della stazione di Qualiano guidati dal maresciallo Pasquale Bilancio e coordinati dal capitano Antonio De Lise della Compagnia di Giugliano che hanno bloccato i rapinatori e li hanno neutralizzati all’esterno dell’ufficio.

Secondo una prima ricostruzione, i malviventi sono entrati in azione intorno alle 15, quando l’ufficio era quasi deserto. Sotto la minaccia della pistola hanno obbligato i dipendenti a consegnare tutto il contante presente nelle casse. Sul posto sono state fatte intervenire subito altre 2 pattuglie, una in più della stazione di Qualiano e una della stazione di Giugliano in Campania.

All’uscita hanno incontrato infatti sulla loro strada i carabinieri, allertati da un cittadino. I militari dell’Arma hanno sbarrato la fuga e li hanno costretti a lasciare a terra le armi. I rapinatori a quel punto, messi alle strette, si sono consegnati alle forze dell’ordine senza opporre resistenza. Recuperato anche il bottino, oltre 16 mila euro.

Sotto sequestro pistola semiautomatica con 6 cartucce e un’auto rubata usata dai malviventi. Gli arrestati sono tutti pregiudicati di Villa Literno già noti alle forze dell’ordine: Tommaso Andreozzi (’68), Mario Tullio (’83), e Emilio Caterino (’71). Trovata e sequestrata anche la vettura usata dai malviventi, risultata rubata.

LA FOTO DEL BOTTINO:

bottino rapina poste qualiano