Qualiano, prima edizione del Carnevale organizzato dalla Pro loco

Qualiano, prima edizione del Carnevale organizzato dalla Pro loco

La Pro Loco Qualiano Gaudianum promuove ed organizza il primo Carnevale della cittadina domenica 7 Febbraio 2016. Sono passati diversi lustri da quando i carri e le maschere sfilarono per l’ultima volta per le strade dell’agglomerato urbano portando gioia, serenità e spensieratezza tra la popolazione locale. Quest’anno la Pro Loco, con l’aiuto dei commercianti, delle associazioni e delle scuole di Qualiano, ci riprova con una ‘doppia festa’, quella mattutina per le strade cittadine e quella pomeridiana nella Villa Comunale di Via Palumbo. E’ un evento, quindi, che avrà un doppio clou a cui tutti sono invitati a partecipare lasciando a casa tutti i pregiudizi legati alle cose ‘nuove’. Bisogna avere un pizzico di coraggio, tutti insieme possiamo riuscire a fare iniziative che diano, con il passare degli anni e delle edizioni, visibilità al nostro territorio. Questo Carnevale è un evento concreto per coinvolgere le componenti sociali, scolastiche e associazionistiche presenti in città e per avere una giornata di sano divertimento, unito alle vecchie tradizioni carnascialesche e culinarie di una festività che da sempre è la gioia di ogni bambino. Il programma della manifestazione è molto nutrito. I carri partiranno volutamente dal centro storico, da Piazza D’Annunzio alle 9,00 e attraverseranno le principali arterie della cittadina con tutti i bambini in maschera accompagnati dall’animazione di Casper Animation e dalle danze delle scuole di ballo qualianesi. Alle ore 13 ci sarà la meritata pausa. Nel pomeriggio, nella Villa Comunale, dalle 16,00 alle 20,00 i protagonisti saranno tutti, di ogni fascia d’età, dai grandi che avranno occasione di ballare all’aperto ai bambini che si esibiranno in brevi sketch, stornelli, filastrocche e poesie legati al Carnevale fino ad arrivare alle coinvolgenti esibizioni in tema delle scuole di ballo.
Insomma, l’intento è di legare questo moderno Carnevale con la tradizione affinchè la memoria delle cose belle del passato sia sempre presente e non scompaia fagocitata da un presente spesso troppo brutto per essere vero. Questo è un pò il senso di questo evento, legare le epoche, rendere il Carnevale una festa godibile anche tra le “quattro mura” della nostra cittadina. Non dobbiamo emulare Rio e Venezia ma proviamoci, coinvolgiamo tutta la cittadinanza ed i vostri ragazzi!