Qualiano: non farti prendere la mano, butta i botti

Qualiano: non farti prendere la mano, butta i botti

Il Comune promuove una campagna di sensibilizzazione e responsabilità invitando a “pensarci prima per non piangere dopo”. Il sindaco De Luca: “mi appello al buonsenso”
Botti di Capodanno, il Comune di Qualiano promuove una campagna di sensibilizzazione sui rischi e sull’uso pericoloso dei botti e fuochi d’artificio illegali.
“Rispetto i miei colleghi che hanno fatto l’ordinanza contro i botti, ma, personalmente, voglio fare un appello al buon senso dei cittadini di Qualiano.- afferma il sindaco Ludovico De Luca- Fare un’ordinanza vuol dire sanzionare chi non rispetta l’ordinanza e di conseguenza il controllo si dovrebbe fare nell’attimo stesso in cui viene disatteso il provvedimento. In altre parole, a Qualiano, nella notte di Capodanno, dovremmo avere la tremila Poliziotti e Vigili a controllare chi spara i fuochi per sanzionarli. Penso che sia una cosa impossibile, e fare un’ordinanza in queste condizioni assomiglia ad una presa in giro. Io credo troppo al valore di un’ordinanza, per emanarla tanto perché lo fanno gli altri.- e continuando il Primo Cittadino sottolinea- Al posto dell’ordinanza che, ripeto, è uno strumento serio, fatto per essere rispettato, voglio appellarmi al buon senso ed alla sensibilità di ogni singolo cittadino, di ogni padre e madre affinché illustrino ai propri figli cosa capita a spara fuochi illegali. A volte una mano orrendamente mutilata, pure nella sua crudezza, può far capire più di tante parole. Bisogna far capire che occorre pensarci prima, per non piangere dopo quando non si ha più una mano, o un occhio. Così come è importante gli animali, che sono terrorizzati dai botti.– e concludendo- Abbiamo promosso anche una campagna di manifesti, per sensibilizzare i cittadini qualianesi sui rischi e sull’uso pericoloso dei botti e fuochi d’artificio illegali. L’invito è rivolto principalmente ai più giovani cittadini di Qualiano, affinché stiano lontano dai botti, specialmente da quelli inesplosi e che dalle nostre parti, i ragazzi hanno la cattiva abitudine di raccogliere la mattina di Capodanno, per provare a riaccenderli. E’ questo il momento più pericoloso, è questo il giorno delle feste che fa più vittime. Per piacere quest’anno non fatevi prendere la mano: buttate i botti!”
Il sindaco Ludovico De Luca è un fiume in piena visto che si avvicina la fine dell’anno e come ogni anno anche il pericolo botti di Capodanno, che fanno centinaia di feriti, molti dei quali riportano danni permanenti.
Il Sindaco rivolge un accorato appello ai cittadini affinché compiano un atto di civiltà rinunciando ai botti, petardi e qualsiasi altro artificio pirotecnico, che può mettere in pericolo le persone, l’ambiente e gli animali.