Qualiano, controlli al mercatino settimanale. L’invito del sindaco: “Segnalate irregolarità o inadempienze”

Qualiano, controlli al mercatino settimanale. L’invito del sindaco: “Segnalate irregolarità o inadempienze”

Qualiano. “Ben vengano i controlli di tutti se sono tesi a migliorare il servizio offerto oltre a tutelare i commercianti,  i cittadini di Qualiano e lo stesso Ente Comune, che incassa un agio dagli ambulanti, che siamo riusciti a regolarizzare dopo oltre 20 anni di abusivismo commerciale.- afferma il sindaco Ludovico De Luca– Oggi agli ambulanti, che hanno risposto ad un pubblico bando, è stato assegnato uno stallo sul quale esercitano la loro attività mercatale, che deve essere garantita nel rispetto delle normative vigenti in materia di igiene, lavoro, salute dei cittadini e di quanto altro previsto dalla legge.-poi invita- Sin dall’inizio, insieme con gli stessi ambulanti, abbiamo sempre chiesto collaborazione nel segnalare le  irregolarità,  che possono notare al mercato al fine di tutelare tutti gli acquirenti, gli esercenti  e lo stesso Ente pubblico”. 

Il Primo cittadino di Qualiano plaude alle Forze Ispettive di diversi organismi pubblici, che nell’ultimo periodo hanno effettuato una serie di verifiche nell’area del mercatino settimanale del mercoledì. Normali indagini tese alle verifiche delle regolarità sia degli ambulanti che dei servizi forniti dall’Ente, che grazie ad un preciso impegno dell’Amministrazione, è riuscito, dopo oltre 20 anni di abusivismo, a regolarizzare le autorizzazioni per il commercio ambulante a posto fisso.

Abbiamo lavorato intensamente per avere questo risultato, che va sicuramente migliorato.  – Sottolinea l’assessore Valentina Biancaccio, con delega a Fiere e Mercati- Decine e decine di incontri e riunioni con gli ambulanti e gli organismi preposti come Asl, Regione e Comando di Polizia Municipale, ci hanno portato a trovare la soluzione condivisa, per garantire ai cittadini di Qualiano il mercatino settimanale.- poi ricorda- Contemporaneamente al lavoro fatto per garantire il mercato su strada, abbiamo lavorato anche per definire una vera è propria area mercatale al coperto, che sarà una delle più attrezzate e che è inclusa nel PUC. Ad oggi abbiamo solo la soluzione su strada, ma è una soluzione temporanea quasi imposta, per offrire ai cittadini il mercatino settimanale e, agli ambulanti un posto fisso e devo dire che ho trovato sempre grande collaborazione da parte degli esercenti, che oggi, finalmente,  sono in possesso di un’autorizzazione”.

Ricordiamo che negli ultimi 15 anni il mercatino è andato avanti a colpi di interventi tampone perché non si riusciva a trovare la soluzione a problemi, che sono intervenuti anche di anno in anno. Inutile dire che sino alla regolarizzazione, l’Ente pubblico non aveva mai incassato un centesimo. Con il rilascio della concessione e l’affido dello stallo all’ambulante, invece, costui è tenuto a versare quanto previsto così come fanno tutti gli altri commercianti locali.

(immagine di repertorio)