Pulizia spiaggia, Sequino: “Propaganda”. Poziello: “Non sei il Vangelo secondo Alfonso”

Pulizia spiaggia, Sequino: “Propaganda”. Poziello: “Non sei il Vangelo secondo Alfonso”

Giugliano. Colpi di fioretto in aula tra il sindaco Antonio Poziello e Alfonso Sequino, dai più ritenuto il leader dell’opposizione. L’oggetto del contendere è la pulizia del nostro arenile. Secondo Sequino una operazione di mera propaganda. L’arenile, sostiene il capogruppo di Forza Italia, dovrebbe essere pulita dalla ditta. In questo modo, invece, si arreca un danno erariale al comune.

Secca la risposta del sindaco che ha assunto la responsabilità della decisione spiegando che “non si trattava solo di una operazione di pulizia ma di un momento di socialità teso a recuperare il rapporto tra la città e la nostra costa”. Ed ha lanciato un invito all’opposizione accusata di “sentirsi” il Vangelo: “Non ci criticate per quello che facciamo ma per quello che non facciamo, anzi la invito a venire in spiaggia con me io ci andrò con il costume”.

Poi è scattato il siparietto con il sindaco che ha invitato il consigliere ad andare con lui a piantare un ombrellone in spiaggia. Il consigliere ha poi replicato cantando a Poziello: “Con le pinne, il fucile e gli occhiali”.