Protesta dipendenti Ego Eco a Marano, i vigili incaricati di verificare l’idoneità dei mezzi

Protesta dipendenti Ego Eco a Marano, i vigili incaricati di verificare l’idoneità dei mezzi

Marano. Da questa mattina gli operai della Ego Eco sono fermi in cantiere e, dopo la protesta di ieri, non hanno ripreso il servizio di raccolta rifiuti. Dopo aver ascoltato le motivazioni della protesta durante un incontro tenutosi al comune tra l’amministrazione e i rappresentanti sindacali degli operai, il sindaco ha incaricato i vigili urbani di verificare l’idoneità dei mezzi di lavoro della Ego Eco. La Polizia Municipale, ieri pomeriggio, ha effettuato un sopralluogo nel cantiere e ha verificato e garantito l’idoneità di parte dei mezzi a svolgere il servizio.

Queste le parole del sindaco di Marano, Angelo Liccardo: “In questo momento di difficoltà della Ego Eco, ognuno, nello svolgimento dei propri ruoli, deve comunque garantire il proprio lavoro. Mi rendo conto delle difficoltà dei dipendenti dell’azienda ma non è pensabile interrompere un pubblico servizio per due giorni, creando disagi enormi all’intera città. Chiedo agli operai di lavorare coi mezzi che sono a disposizione e garantire quel servizio che oggi è imprescindibile per Marano”.

Comunicato stampa