Poziello-Pd: prove di riavvicinamento. Il “colpo di scena” l’ultimo giorno di tesseramento

Poziello-Pd: prove di riavvicinamento. Il “colpo di scena” l’ultimo giorno di tesseramento

Un colpo di scena dell’ultimo minuto. Un passaggio politico da non sottovalutare e che potrebbe cambiare le carte in tavola dell’amministrazione di Giugliano. Il sindaco Antonio Poziello ha inoltrato richiesta per iscriversi al partito democratico.

L’ultimo giorno utile è stata inviata una richiesta di adesione al partito dal primo cittadino al comitato provinciale di garanzia. Dunque un riavvicinamento a tutti gli effetti al partito che alle ultime elezioni amministrative lo mise alla porta. La richiesta però è ancora in bilico. A vagliarla adesso dovrà essere l’ufficio adesioni del circolo di Giugliano che ancora non si è riunito ed espresso.

Il capogruppo Nicola Pirozzi e il segretario provinciale Venanzio Carpentieri parlano di iter non regolare. In genere, spiegano, le richieste di adesione devono arrivare direttamente al circolo, in questo caso non è stato così. Valuteremo se ci sono i requisiti per accettare la richiesta oppure no, dicono.

Nel circolo cittadino ad oggi c’è fermento. Diversi gli esponenti dem che parlano della questione e valutano le varie ipotesi. I democratici oggi siedono all’opposizione di Poziello ma con l’eventuale iscrizione al partito questo creerebbe un corto circuito. Se il partito dovesse dare l’ok, questo aprirebbe numerosi scenari non solo nel Pd ma anche nella sua maggioranza. E sopratutto negli ultimi giorni in cui si parla di rimpasto di giunta e di tre nuovi ingressi questo potrebbe stravolgere le ipotesi in campo.