Pomigliano, fermato un imprenditore per l’omicidio di Giuseppe Di Marzo

Pomigliano, fermato un imprenditore per l’omicidio di Giuseppe Di Marzo

Pomigliano. C’è un fermo per l’omicidio di Giuseppe Di Marzo, pregiudicato 35enne, avvenuto l’altra notte a Pomigliano d’Arco, nel Napoletano. I carabinieri hanno sottoposto a fermo, infatti, Vincenzo La Gatta, piccolo imprenditore della zona di 47 anni. E’ accusato del delitto dopo le indagini condotte dai militari dell’Arma di Castello di Cisterna sul posto, in via Pratola.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’uomo sarebbe intervenuto per sedare una lite in corso tra un suo amico e il pregiudicato. In questo frangente avrebbe esploso contro Di Marzo un colpo dalla pistola di sua proprietà, regolarmente detenuta, colpendolo mortalmente alla testa. Adesso La Gatta si trova ristretto ai domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria. A breve dovrebbe essere ascoltato. Si proverà a ricostruire l’esatta dinamica.