Pjanic è soddisfatto: “Abbiamo fatto una bella gara difensiva”

Pjanic è soddisfatto: “Abbiamo fatto una bella gara difensiva”

“Abbiamo fatto una bella gara difensiva, ma dobbiamo fare di più sul piano offensivo”. Pjanic si è detto soddisfatto per la solidità dimostrata dalla sua Roma nello 0-0 in trasferta contro il Napoli, ma ha sottolineato come tutta la squadra non veda l’ora di tornare a segnare.

“Qualche occasione l’abbiamo avuta, ma potevamo forse prendere meglio la porta, oltre a far uscire meglio il pallone e avere più possesso”, ha dichiarato il numero 15 giallorosso. “Siamo andati meglio nel secondo tempo, ma come detto quella di stasera è una gara difensivamente buona, tutti si sono impegnati e sappiamo su cosa dobbiamo lavorare per trovare la via del gol che manca a tutti”.

Il centrocampista bosniaco, che oggi ha registrato la presenza numero 140 in Serie A con la maglia giallorossa, ha giudicato positivamente lo 0-0 al San Paolo, campo in cui la Roma era sempre uscita sconfitta nelle ultime quattro occasioni.

“Siamo arrivati a giocare contro una squadra che ha dalla sua molto fiducia: ha sempre ottenuto risultati positivi in questo ultimo periodo e si è visto sul campo. Però quello di questa sera è un buon punto preso, sappiamo che tante altre squadre hanno perso qui e un pareggio fuori casa con il Napoli non è male”

 

 

In un periodo come questo manca la fiducia o c’è più stanchezza?

“Arriviamo alla fine della prima metà del campionato e un po’ di stanchezza c’è: non ci fermiamo mai. In questo periodo, poi, la squadra forse non gioca totalmente con la fiducia dalla sua, come abbiamo visto fare oggi al Napoli. Vogliamo uscirne e abbiamo bisogno di una partita chiave per riprendere questa fiducia: è quello che dobbiamo fare dalla prossima sfida in coppa e poi contro il Genoa prima della sosta. Dopo l’ultima partita dell’anno ci riposeremo per prepararci in vista della seconda parte: a livello fisico dobbiamo ricaricare le batterie perché un po’ di stanchezza c’è”.

 

 

Ti preoccupa l’Inter in testa a più sette?

“L’Inter in certe partite ha avuto la fortuna necessaria per vincere: forse non sono stati buoni nel gioco, ma i punti li hanno presi e se sono primi se lo meritano. Il campionato è molto lungo ora dobbiamo avere il minor distacco possibile per poter fare da marzo in poi lo sprint finale verso il primo posto. Il campionato è lungo, ma non dobbiamo allontanarci per essere più vicini possibili alla vetta, al più presto possibile”.