Pimonte, ragazzino muore dopo aver perso 30 chili. La terribile risposta dell’autopsia

Pimonte, ragazzino muore dopo aver perso 30 chili. La terribile risposta dell’autopsia

Si è trattato probabilmente di un aneurisma dovuto ad una malformazione aortica. Questo emergerebbe dall’autopsia effettuata sul corpo di Gennaro Somma, il sedicenne stroncato da un malore all’alba di ieri, all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Oggi pomeriggio si terranno a Pimonte i funerali del giovane.

Per il momento nessuno è iscritto sul registro degli indagati, anche se le attenzioni degli inquirenti sarebbero rivolte a 2 medici e 4 infermieri. Al vaglio degli investigatori anche la dieta prescritta al giovane da un nutrizionista della zona, grazie alla quale Gennaro aveva perso 30 chili in pochi mesi. Bisogna chiarire se queste nuove abitudini alimentari abbiano indebolito il ragazzo, fino ad esporlo a problematiche fisiologiche serie che l’hanno poi condotto alla morte.

Le attenzioni sono rivolte anche al malore avuto dalla vittima circa dieci giorni fa e al vaccino antimeningite somministratogli poche ore prima del decesso. Tutti dettagli al vaglio degli inquirenti. Non si escludono correlazioni tra la morte di Gennaro Somma, la dieta e il vaccino assunto.