Pericolo amianto sui tetti di Frattamaggiore, via alla mappatura della città

Pericolo amianto sui tetti di Frattamaggiore, via alla mappatura della città

Frattamaggiore. E’ stato prorogato di tre mesi, fino all’otto maggio 2016, il termine ultimo per l’autodenuncia ai fini del censimento obbligatorio dell’amianto. Censimento lanciato dal sindaco Marco Antonio Del Prete. Una vera e propria mappatura che dovrà fare chiarezza sulla pericolosità dell’amianto in città, visto che diversi tetti del centro presentano ancora coperture in eternit, come riporta Cronache di Napoli.

La proroga è dovuta al fatto che le autodenunce giunte agli uffici comunali fino ad ora sono state poche, o quanto meno esigue rispetto alla densità abitativa del comune di Frattamaggiore. Tra l’altro molte sarebbero anche le strutture in eternit danneggiate, che rappresentano un pericolo maggiore per la salute pubblica, visto che le fibre rilasciate nell’aria possono essere inalate facilmente e provocare disturbi respiratori o l’insorgenza di patologie tumorali.