Pd, congresso in vista sotto il rebus espulsioni: ecco i papabili candidati alla segreteria

Pd, congresso in vista sotto il rebus espulsioni: ecco i papabili candidati alla segreteria

Si preannuncia abbastanza infuocato il prossimo congresso del Pd di Giugliano. Non si conosce ancora la data, probabilmente sarà a fine dicembre, ma visti i trascorsi di primarie annullate, espulsioni in vista, commissariamenti e la nascita di nuove aree, la situazione non è delle più serene.

Il congresso sarà il momento in cui il circolo dovrà eleggere il nuovo segretario. E difatti sono già diversi i nomi che circolano. Nell’area degli ex Ds c’è chi vorrebbe alla guida del partito Pasquale Parisi, ex presidente del consiglio e candidato sindaco contro Castaldo. Tra i papabili ci sarebbero anche un giovane come Ottavio Pennacchio e Diego D’Alterio come primo non eletto alle ultime amministrative.

Nel caso in cui il circolo volesse puntare su una donna, in lizza potrebbe esserci Tecla Magliacano, forte dei rapporti con il consigliere regionale Marciano e la senatrice Annamaria Carloni. Ma viste le ultime mosse del commissario Peppe Russo della nomina di un vice-commissario e di un comitato di tredici potrebbe essere lo stesso neo vicario Pacilio il prossimo segretario o ancora un nome di unione quale quello di Gaetano Coppola. Coppola, che fa parte anche del gruppo creato da Russo in vista del congresso, potrebbe essere un nome gradito anche all’area Poziello. E proprio quest’ultima cosa farà in vista dell’elezione del segretario e del tesseramento? Arcangelo Palumbo ha dichiarato di volere un partito unito facendo capire che la loro volontà è quella di non abbandonare il partito. Ma al momento, bisognerà attendere almeno sino a venerdì, giorno in cui si terranno le audizioni sulle espulsioni.