Pasquale ha superato la notte, il suo cuore batte. Ma si pensa di donare gli organi

Pasquale ha superato la notte, il suo cuore batte. Ma si pensa di donare gli organi

Pozzuoli. Lotta ancora tra la vita e la morte Pasquale Caterino, il 43enne giuglianese coinvolto nel tragico incidente sulla circumvallazione esterna di lunedì pomeriggio. Le sue condizioni tuttavia sono disperate, tanto che si starebbe già valutando la possibilità di donarne gli organi prima del decesso.

Tecnicamente, Pasquale è sotto osservazione. Il suo forte cuore continua a battere, sorretto anche dai macchinari del reparto di neurochirurgia dell’ospedale “La Schiana” di Pozzuoli. Secondo le indiscrezioni trapelate dai familiari, il suo cervello darebbe però ancora qualche segno di vita e si sarebbe chiesto il trasferimento dell’uomo presso un’altra struttura ospedaliera.

C’è ancora speranza, dunque. La città di Giugliano resta in apprensione per le sorti del 43enne. Dopo la morte di Mario Muzzillo, l’altro centauro coinvolto nell’incidente di lunedì scorso, la gente si stringe intorno alla famiglia Caterino e confida in un miracoloso miglioramento delle sue condizioni.

Proseguono intanto le indagini sulla dinamica dell’incidente, che resta ancora avvolta nel mistero. La Polizia Municipale di Qualiano, competente sul tratto di strada in cui si è consumata la tragedia, sta provando a ricostruire gli attimi immediatamente precedenti alla caduta dei due centauri. Le immagini di videosorveglianza di un negozio della zona potrebbero finalmente fare luce sulle ragioni dell’incidente.