Pangasio ritirato dai supermercati. “Pesce allevato in acque inquinate”

Pangasio ritirato dai supermercati. “Pesce allevato in acque inquinate”

Pangasio ritirato dai supermercati. Il pesce low cost presto non sarà più sulle tavole degli italiani perchè ritenuto pericoloso per la salute.

Lo ha deciso la catena Carrefour Italia così come già fatto in Belgio e Francia. Lo stop alla vendita riguarda sia quello fresco che quello surgelato. E’ stato messo al bando anche da Esselunga, supermercati catena Coop e molte pescherie locali. Una volta terminate le scorte, quindi, non sarà più possibile acquistarlo dalla grande alle piccola distribuzione.

Il pesce Pangasio è allevato nei mari della Thailandia, Laos, Cambogia e Vietnam (nel delta del Mekong). A causa del forte inquinamento delle acque in cui viene allevato è ritenuto però pericoloso dagli esperti.

Gli allevamenti di pangasio – avverte Carrefour – avendo un forte impatto ambientale, una volta esauriti gli stock di questa specie, questo pesce non verrà più venduto“. Poi ci sono regioni come l’Emilia Romagna che intendono toglierlo del tutto dal menù delle mense scolastiche. Preferendo di gran lunga il pesce azzurro locale, dell’Adriatico.

Il pangasio – spiega Il Giornale – è tanto diffuso perchè è molto coveniente per via dei bassi costi di allevamento, per un’alta produttività (crescita rapida) e un’alta resa dell’animale (poco scarto e molta carne). Adesso è stato però scartato.