Pane cotto tra topi e scarafaggi, maxisequestro nei centri commerciali

Pane cotto tra topi e scarafaggi, maxisequestro nei centri commerciali

Frattamaggiore. Pane, freselle e biscotti prodotti all’interno di un forno dove pullulavano scarafaggi e topi. E’ la scoperta choc fatta dalla Guardia di Finanza di Afragola, che ha posto sotto sequestro il forno, un appartamento di circa 80 metri quadri, ubicato in in via Terza Traversa Pasquale Ianniello a Frattamaggiore, e denunciato il titolare, F.C., 39 anni.

I prodotti di quel forno, come rivela Il Mattino, cotti in condizioni igienico-sanitarie proibitive, sono finiti dritti sugli scaffali e sui banchi vendita di alcuni centri commerciali campani, etichettati con noti brand della distribuzione nazionale. Nella giornata di ieri pomeriggio, gli agenti della Guardia di Finanza hanno posto sotto sequestro, negli ipermercati dell’hinterland, centinaia di confezioni di prodotti provenienti dal forno frattese,

I finanzieri hanno svelato all’interno del forno uno scenario inquietante. L’intero ciclo di produzione avveniva su banconi improvvisati e sporchi, mentre  il prodotto finito, subito dopo la cottura, veniva stipato all’interno di box in muratura e successivamente imbustato e lasciato a terra, o addirittura messo sui balconi tra i stendini della biancheria.

Immagine: repertorio