Orrori del Parco Verde, un nuovo colpo di scena nelle indagini

Orrori del Parco Verde, un nuovo colpo di scena nelle indagini

Orrori del Parco Verde di Caivano, si continua a scavare. Nell’inchiesta partita per la morte della piccola Fortuna Loffredo, violentata e uccisa a soli 6 anni, potrebbe emergere altri dettagli inquietanti. L’ultimo colpo di scena riguarda Marianna Fabozzi, madre delle 3 bambine che hanno accusato il suo compagno Raimono Caputo detto “Titò” (ora in cella).

La donna infatti – come riporta Il Mattino – risulta formalmente indagata per l’omicidio volontario di suo figlio Antonio Giglio, 3 anni, precipitato dal settimo piano dello stesso isolato la sera del 27 aprile 2013. La donna avrebbe scaraventato di proposito il bambino nel vuoto, lanciandolo da una finestra dell’abitazione della mamma, Angela Angelino.