Orrore nel napoletano: infastidito dall’abbaiare di un cane, gli schiaccia la testa e lo uccide

Orrore nel napoletano: infastidito dall’abbaiare di un cane, gli schiaccia la testa e lo uccide

Orrore a Frattamaggiore. Come riporta il mattino, un uomo ha schiacciato la testa di un cane col piede, contro il gradino di una scala. Il cane era un chihuahua nano, e l’uomo pare fosse infastidito dal suo abbaiare. A osservare la assurda scena però c’era una ragazzina di 12 anni che dopo ha avvisato il proprietario del piccolo esemplare.

L’uomo L.C., 50 anni, di Frattamaggiore, ma da anni residente a Grumo Nevano, dopo aver fatto l’orribile gesto si è allontanato dall’androne del vecchio palazzo in via Trento a Frattamaggiore.

Diffusasi la notizia, nel quartiere è scattata la caccia all’uomo, con diverse persone inferocite pronte a giurare che se lo avessero preso gli avrebbero fatto fare la stessa fine del cagnolino.

Sul posto però è giunta la polizia per placare gli animi. L’uomo dopo poco si è presentato negli uffici del commissariato di Fratta, dove ha cercato di giustificarsi, dichiarando che quel piccolo cane aveva cercato di aggredirlo. Invece grazie alla testimonianza della ragazzina, l’uomo è stato denunciato per aver cagionato la morte di un animale, reato per il quale affronterà un processo penale.