Orrore in Campania, festa di compleanno finisce in tragedia. Ucciso un ragazzo

Orrore in Campania, festa di compleanno finisce in tragedia. Ucciso un ragazzo

Doveva essere un semplice festa di compleanno con amici e parenti, e invece è sfociata in una violenta rissa, finita poi in tragedia. È successo a Benevento dove un gruppo di persone si era riunito nel locale “Triclinio del Fauno” in contrada Pino.

Stando ad una prima ricostruzione, un nutrito gruppo di persone stava festeggiando il compleanno di una ragazza. Gli animi si sono ben presto surriscaldati, soprattutto a causa dell’alcool, ed è scoppiata una rissa per ragioni ancora da accertare. Ad avere la peggio è stato Antonio Parrella, 32 anni, di Benevento, con piccoli precedenti penali. È giunto in ospedale in condizioni disperate ed è deceduto poco dopo.

Le forze dell’ordine hanno fermato Umberto Sferruzzi, 28 anni, anche lui di Benevento con l’accusa di omicidio. All’arrivo della Polizia la vittima è stata soccorsa e trasportata in ospedale, ma non c’è stato nulla da fare.

Gli agenti hanno raccolto le testimonianze dei presenti, tra cui quella di un cantante che animava la serata. Molti hanno dichiarato che Parrella era caduto dalle scale. Ma i segni sul suo corpo e le telecamere di videosorveglianza raccontano tutt’altro, e la posizione di Sferruzzi si aggrava sempre di più.