Operazione dei carabinieri di Giugliano in tutto l’hinterland: 5 arresti e 14 denunce. I NOMI

Operazione dei carabinieri di Giugliano in tutto l’hinterland: 5 arresti e 14 denunce. I NOMI

Giugliano. Ancora un’operazione ad ampio raggio da parte dei carabinieri della Compagnia di Giugliano, diretti dal capitano Antonio De Lise, con il supporto dei colleghi del reggimento “Campania”. Oltre 60 uomini sono stati impegnati tutto il pomeriggio in controlli a tappeto e posti di blocco in diversi punti dell’area giuglianese. Nel corso dell’operazione ad “alto impatto” sono state arrestate 5 persone e denunciate altre 14.

NOMI DEGLI ARRESTATI:

  • Corrado De Cicco, pregiudicato di Giugliano, classe ’74, in esecuzione all’ordine per la carcerazione emesso in data odierna dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli nord, dovendo espiare cumulo di pene pari di anni 4 e 10 mesi 10 di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di rapina aggravata ed evasione.
  • Giovanni Carbone, pregiudicato di Villaricca, cl. ’72, in esecuzione all’ordine per la carcerazione emesso in data odierna dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, dovendo espiare la pena di 3 anni e 3 di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di reati inerenti le sostanze stupefacenti.
  • Antonio Arpino, pregiudicato di Qualiano, cl. ’42, in esecuzione all’ordine per la carcerazione in regime di detenzione domiciliare emesso in data 11 luglio2016 dalla Procura della Repubblica presso la corte di appello di Napoli, dovendo espiare la pena definitiva di 8 anni, 8 mesi e 20 giorni 20 di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di traffico illecito di sostanze stupefacenti.
  • Gennaro Natale, pluripregiudicato di Qualiano, cl. ’77, in esecuzione all’ordine per la carcerazione in regime di detenzione domiciliare emesso in data 13 luglio 2016 dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Benevento, dovendo espiare la pena di 3 anni, 2 mesi e 18 giorni 18 di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di violazione di domicilio e furto aggravato.
  • Salvatore Marinelli, pregiudicato di Qualiano, cl. ’68, in esecuzione all’ordine per la carcerazione in regime di detenzione domiciliare emesso in data 13 luglio 2016 dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Torre Annunziata, dovendo espiare la pena di 2 anni, 4 mesi e 13 giorni 13 di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.Nel corso dei controlli sono invece state denunciate 14 persone per: 6 per furto di energia elettrica; 2 per truffa; 2 per porto abusivo di armi; 2 per detenzione di munizonamento; 2 per violazione di obbligo di soggiorno.

    I carabinieri, inoltre, sono riusciti anche a sventare un colpo in abitazione con tanto di inseguimento ai malviventi lungo la circumvallazione esterna (LEGGI).