Operazione anti racket a Giugliano, il sindaco Poziello: “Qualcosa sta cambiando”

Operazione anti racket a Giugliano, il sindaco Poziello: “Qualcosa sta cambiando”

Giugliano. “Gli arresti effettuati dai carabinieri oggi sono il segno più evidente del cambiamento che questa città sta avendo e può avere”. Commenta così il Sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, gli arresti per estorsione ad opera dei carabinieri della Compagnia di Giugliano.

“È il secondo episodio di arresti che partono dalla denuncia degli imprenditori taglieggiati -prosegue il Sindaco-. È questo è il segno che qualcosa sta cambiando. Certo per uno che denuncia, altri dieci tacciono, ma le manette ai polsi degli estorsori sono la prova che chi denuncia poi è un uomo libero”. Il primo cittadino esprime quindi il ringraziamento, a nome della città, all’Arma dei Carabinieri per l’impegno profuso per il conte alla criminalità organizzata e per liberare gli imprenditori dal racket.

LEGGI ANCHE: Giugliano, 5mila euro per “gli amici delle palazzine”. Così Nellino taglieggiava i commercianti