Omicidio Mongillo, finisce in cella anche un altro amico

Omicidio Mongillo, finisce in cella anche un altro amico

Caserta. I Carabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Caserta in esecuzione all’ordine di aggravamento, emesso dalla Corte di Appello di Napoli, hanno tratto in arresto Umberto Zampella classe ’94, del posto.

L’aggravamento è scaturito dalla violazione delle prescrizioni degli arresti domiciliari cui il Zampella era sottoposto per pregressa rapina, in quanto all’interno della sua abitazione, l’8 lug 2016, si è verificato l’omicidio di Marco Mongillo (ucciso con un colpo di pistola alla testa). L’arrestato, è stato tradotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.