Omicidio a Giugliano, ucciso il pompiere Giuseppe Palma: fermato 78enne

Omicidio a Giugliano, ucciso il pompiere Giuseppe Palma: fermato 78enne

Un uomo di 41 anni, Giuseppe Palma, è stato ucciso questa mattina a Varcaturo, alla periferia di Giugliano.

La vittima, vigile del fuoco di professione, è stato raggiunto da tre colpi, due al volto ed uno all’addome, ed è giunto all’ospedale San Giuliano di Giugliano già morto. La sparatoria sarebbe avvenuta a seguito di una lite per questioni di confine tra terreni agricoli, in un fondo tra Ponte Riccio e Varcaturo. La vittima abitava in zona Torre Carinati.

Nella sparatoria stava per rimanere coinvolto anche il fratello del pompieri, che ha rischiato seriamente di essere ucciso. Il killer sarebbe un contadino di 78 anni: si chiama Pasquale Palma. L’uomo si è presentato in caserma accompagnato dall’avvocato. Tra l’agricoltore ed il vigili del fuoco con la passione per la campagna c’è un legame di parentela. La pistola con cui l’omicida ha ucciso Palma è stata già ritrovata e sequestrata. I Carabinieri della compagnia di Giugliano sono al lavoro per chiarire ulteriori sfaccettature della vicenda. La notizia ha sconvolto i tanti che conoscevano la vittima. Alcuni colleghi sono giunti anche in ospedale. Adesso l’interrogatorio dell’uomo potrebbe chiarire definitivamente il movente e la dinamica.

IL FRATELLO DELLA VITTIMA: “VOGLIO GIUSTIZIA”. VIDEO