Notte di terrore a Napoli, 16enne in ospedale e spari contro un bar

Notte di terrore a Napoli, 16enne in ospedale e spari contro un bar

Napoli. Un ragazzo di 16 anni è stato aggredito e colpito alla testa con il calcio di una pistola la scorsa notte a Napoli, nella zona di via Luigi Rizzo. Il ragazzo, che è incensurato, è stato soccorso e ricoverato nell’ospedale San Paolo del capoluogo campano.

L’aggressione – si apprende dai Carabinieri del Comando provinciale di Napoli – è avvenuta intorno alle 2:30. Poco prima, nella zona di vile Cavalleggeri d’Aosta, persone sconosciute hanno sparato alcuni colpi di arma da fuoco contro un bar danneggiando una vetrata.

I Carabinieri, che indagano sui due episodi, ipotizzano che i responsabili possano essere gli stessi. Il bar di via Cavalleggeri contro il quale, la scorsa notte, sono stati sparati colpi di pistola, appartiene a un parente stretto di Alessandro Giannelli, ritenuto responsabile dell’escalation di violenza che ha investito la zona occidentale di Napoli, tra Bagnoli, Pianura e Soccavo. (Ansa)