Napoli. Via Marina, parla il direttore dei lavori: “Siamo in ritardo”

Napoli. Via Marina, parla il direttore dei lavori: “Siamo in ritardo”

Napoli. Caos Via Marina, inferno di auto e lavori praticamente fermi. Ieri nel giorno della Festa della Liberazione l’ennesimo ingorgo che ha paralizzato la città, ma quello che preoccupa, e lo si evince dalla foto, e lo stato di abbandono dell’importante tratto stradale. Abbandono e stato dei lavori ancora incompiuto dopo mesi di attesa. Questa mattina, della vicenda, ne ha parlato anche la Radiazza, il fortunato programma di Gianni Simioli in onda su Radio Marte.

Durante la puntata quotidiana è intervenuto il direttore dei lavori di Via Marina, Sandro Petrafesa. “Non mi va di commentare gli articoli dei quotidiani” ha esordito in diretta a Radio Marte, poi incalzato da Gianni Simioli ha aggiunto: “La strada che è stata fatta per ora non è quella definitiva, stiamo lavorando sul sottofondo stradale che per ora è molto provvisorio. Sulle date io le dico che siamo ampiamente in ritardo, perché era prevista l’ultimazione per il 17 gennaio 2017, l’impresa quindi è ampiamente in ritardo sui lavori.

Se la situazione si sbloccherà e le cose andranno per il verso giusto si potrebbe chiudere tutto per il mese di luglio almeno per le vie Alessandro Volta e via Vespucci”. Poco altro da aggiungere quindi, almeno sei mesi di ritardo e tanti disagi ancora. La speranza però che questa data sia quella definitiva e che i napoletani e chi arriva dalle autostrade, in questo che è uno dei principali assi viari della città, possa percorrere Via Marina con maggiore tranquillità.