Napoli, torna in libertà Nicola Rullo. Esponente di spicco del clan Contini

Napoli, torna in libertà Nicola Rullo. Esponente di spicco del clan Contini

Torna in libertà Nicola Rullo, 47 anni, ritenuto un personaggio di spicco del clan Contini. L’uomo ha lasciato il carcere di Secondigliano tre giorni fa ed è tornato al Rione Amicizia, tra l’allerta delle forze dell’ordine.

Considerato uno degli esponenti di primo piano del Vasto, dell’Arenaccia e del Borgo Sant’Antonio Abate, già in passato è stato arrestato per aver violato la sorveglianza speciale.

Ha sempre dato del filo da torcere alle forze dell’ordine, sin da quando era ricercato. Fu fermato il 15 maggio del 2013 in una villa di Ostia Antica. dove conduceva una vita agiata, tra privilegi e lussi di ogni tipo. Conosciuto con il soprannome di o’ nfamon, al momento del blitz era solo in casa. Secondo la Questura stava progettando di lasciare l’Italia.

Già nel 2011 il gip emise un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e Nicola Rullo violò la misura di sorveglianza speciale. Le autorità lo ritengono uno degli uomini più rappresentativi del clan Contini. Quando fu arrestato, le forze dell’ordine posero sotto sequestro un computer portatile, abiti firmati e borse di marca del valore di migliaia di euro. Nella villa c’era anche una piccola palestra. Rullo infatti cura molto il suo aspetto fisico e ci tiene ad apparire in ordine.