Napoli, terrore in villa comunale: giardiniere sbranato da un cane

Napoli, terrore in villa comunale: giardiniere sbranato da un cane

Terrore a Napoli, villa Comune. Enzo Milone, un giardieniere impiegato dal Comune, è stato aggredito e azzanato da un enorme pastore tedesco mentre era impegnato in un giro di ricognizione tra le piante della villa.

“Sono stato lucido e ho avuto la prontezza di difendermi ma comunque sono stato azzannato” ha raccontato a Il Mattino. “Sono stato colto di sorpresa – ha spiegato – quel cane mi ha azzannato al fianco, io ho urlato e ho cercato di difendermi e con il braccio ho provato ad allontanare la sua testa dalla mia carne. Ma era molto feroce. Si vedono ancora le macchie di sangue sotto la medicazione”.

L’aggressione che si è consumata ieri pomeriggio pone un problema sicurezza per chi frequenta la villa comunale. “Qui ci sono tantissimi cani senza guinzaglio, i sono i dog-sitter che spesso lasciano correre i cani ma ci soprattutto ci preoccupano i cani come i pit-bull e appunto i pastori tedeschi. Se quel cane aggrediva un bambino l’avrebbe ucciso”, ha commentato il giardiniere.