Napoli, svelato il mistero del pianoforte. Ecco perché è stato sigillato

Napoli, svelato il mistero del pianoforte. Ecco perché è stato sigillato
Napoli. E’ stato danneggiato un’altra volta il pianoforte della stazione di Napoli e questa volta a renderlo inutilizzabile sono stati gli artificieri intervenuti perché alcuni cittadini temevano che fosse stata messa una bomba nel pianoforte.
Il pianoforte voluto da Grandi stazioni nei principali scali ferroviari italiani non smette mai di emanare musica perché c’è sempre gente che si alterna per suonarlo rendendo più gradevole l’attesa dei treni. Mauro Morigi responsabile, per Grandi stazioni, della stazione di Napoli ha spiegato che, per cercare eventuali bombe nascoste, gli artificieri hanno danneggiato il pianoforte rendendolo inutilizzabile, ma ha anche garantito che è stato già avviato l’iter per ripararlo e restituirlo a napoletani e turisti che frequentano la stazione in tempi record, come è stato fatto nelle altre occasioni in cui s’è reso necessario un intervento di riparazione.