Napoli. Sequestrati 110mila prodotti per l’igiene intima e per la casa non sicuri

Napoli. Sequestrati 110mila prodotti per l’igiene intima e per la casa non sicuri

Nel quadro della costante attività di prevenzione e repressione dei comportamenti illeciti in grado di danneggiare il mercato e minare la sana e leale concorrenza tra gli operatori nonché minacciare la salute dei consumatori, i finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di napoli hanno sottoposto a sequestro oltre 100 mila prodotti per l’igiene della persona privi dei previsti requisiti di sicurezza e delle informazioni relative al contenuto, quindi articoli potenzialmente pericolosi.
In particolare, i finanzieri della compagnia di Nola, a seguito di autonoma attività info-investigativa, scaturita da segnalazioni pervenute da alcuni cittadini incuriositi e preoccupati dai prezzi bassissimi praticati sul mercato, individuavano, nel comune di Nola (Na), un deposito dove erano stoccati numerosi prodotti per l’igiene della persona e della casa, anche di note marche, privi di codici per la tracciabilità e con indicazioni in lingua straniera.
L’attività consentiva di sottoporre a sequestro 108.222 prodotti di uso quotidiano come bagnoschiuma, saponi, deodoranti, lamette, spazzolini, creme depilatorie, tinture per capelli e quant’altro per la cura della persona, tutti privi delle indicazioni di sicurezza e delle illustrazioni nerenti il contenuto. A mancare, sulle confezioni sequestrate anche le spiegazioni, obbligatorie per legge, circa il corretto utilizzo di ogni
prodotto che, se adoperato impropriamente, può risultare pericoloso come nel caso dei prodotti contenenti coloranti o sostanze chimiche.
L’attività di servizio svolta testimonia il costante presidio, esercitato dalle fiamme gialle partenopee sul territorio, a contrasto di tutti quei comportamenti in grado di minare la sana e leale concorrenza tra gli operatori del mercato, in danno dei consumatori.