Napoli, scoperto un nuovo orco. Adescava una bimba nel suo palazzo

Napoli, scoperto un nuovo orco. Adescava una bimba nel suo palazzo

Napoli. Tentava di adescare un’adolescente con dei bigliettini anonimi infilati sotto la porta. Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato un uomo di 45 anni  napoletano per il reato di atti persecutori ed inoltre denunciato per adescamento di minori.

I poliziotti sono intervenuti poco dopo le 03.00 in Via Venezia, vicino al Corso Garibaldi, per la segnalazione di lite all’interno di uno stabile dove alcuni condomini avevano bloccato l’uomo abitante nello stesso edificio.

Gli agenti hanno  accertato che l’uomo da qualche mese lasciava in maniera anonima dei bigliettini sotto la porta di un appartamento nello stabile; i messaggi erano indirizzati ad un’adolescente con richiesta di incontri intimi. Era diventata un’abitudine che poteva preludere ad una violenza.

La scorsa notte  l’uomo è stato colto sul fatto mentre lasciava l’ennesimo biglietto e bloccato dai familiari della ragazza. L’uomo è stato arrestato e condotto a Poggioreale. Il suo arresto non passerà inosservato, visto che proprio pochi giorni fa è stato arrestato un pedofilo salito alla ribalta delle cronache nazionali, Raimondo Caputo, accusato di aver violentato e ucciso nel parco verde di Caivano la piccola Fortuna Loffredo.