Napoli, panico in tangenziale. Uomo minaccia di lanciarsi nel vuoto

Napoli, panico in tangenziale. Uomo minaccia di lanciarsi nel vuoto

Sono stati veri e propri attimi di panico quelli vissuti dagli automobilisti in viaggio sulla tangenziale di Napoli, da Pozzuoli in direzione Capodichino. Su un cavalcavia all’altezza del Vomero c’era infatti un uomo che, in bilico, con lo sguardo perso nel vuoto, si reggeva in equilibrio aggrappato ad una sporgenza della parete di metallo.

L’episodio si è verificato ieri mattina. Subito il centralino della Questura è stato intasato dalle telefonate degli automobilisti che, in preda al panico, hanno lanciato l’allarme. Tempestivo è stato l’arrivo della Polizia che si è precipitata sul posto con due volanti.

Gli agenti intervenuti hanno dovuto ricorrere a tutta la loro esperienza che, in situazioni del genere, è sempre fondamentale. L’uomo ha avuto fortunatamente un attimo di lucidità ed ha desistito dal gesto estremo che era sul punto di compiere.

Si è quindi diretto, sconvolto, verso un marciapiede. Lì gli agenti l’hanno raggiunto e portato in commissariato per identificarlo. Si tratta di un 51enne del Vomero, incensurato, che da mercoledì aveva fatto perdere le sue tracce, tanto che la moglie ne aveva denunciato la scomparsa. A quanto pare soffre da qualche tempo di una grave forma di depressione.