Napoli: movida violenta. Baby-gang organizza trappola e picchia madre e figli

Napoli: movida violenta. Baby-gang organizza trappola e picchia madre e figli

Vengono attirati in una trappola con la scusa di un caffé “chiarificatore” e poi selvaggiamente picchiati. La madre di dei due ragazzi accorre per placare la furia della baby-gang ma viene picchiata a sua volta. E’ quanto successo questo weekend a Chiaia, zona della movida napoletana.

A riportare la testimonianza è la donna stessa, che ha raccontato l’aggressione al Mattino. La trappola è finita con una doppia rissa e una madre ferita in ospedale. Così, quella che doveva essere una serata di divertimento in via Bisignano si trasforma in un incubo.

Tutto inizia con un caffé. Due fratelli, giovanissimi, vengono chiamati per un chiarimento dopo una lite.  I ragazzi si presentano all’appuntamento, ma la babygang composta da almeno dieci persone si scatena. Calci pugni, bastoni. Un amico dei due giovani corre ad avvertire la madre dei due malcapitati che abita poco distante. La donna si precipita sul posto, cerca di fermare gli scalmanati.

Ma viene a sua volta aggredita, ripetutamente colpita al punto di essere costretta a ricorrere alle cure in ospedale. Arriva la polizia, quattro minorenni vengono bloccati, identificati e riaffidati ai genitori.  Altri sei sono ricercati.

Facebook