Napoli, maxi-sequestro di sigarette in un capannone. 5 arresti

Napoli, maxi-sequestro di sigarette in un capannone. 5 arresti

Lotta al contrabbando di sigarette: cinque arresti messi a segno dal Gruppo della Guardia di Finanza di Giugliano. Le fiamme gialle hanno eseguito una perquisizione all’interno di un capannone industriale, ubicato in Napoli, a Ponticelli, in un terminal di smistamento merci, utilizzato quale luogo di stoccaggio di sigarette di contrabbando. Nel citato locale, sono state sorprese 5 persone intente a scaricare cartoni di sigarette da un autoarticolato con targa ceca per la successiva distribuzione sul mercato illegale della provincia.

l’ingente quantitativo di sigarette di contrabbando era occultato all’interno di un carico di copertura composto da passeggini da slitta, destinati ad una società napoletana risultata inesistente. Il valore del prodotto sequestrato è stato stimato in circa 1.500.000,00 euro, con una evasione di tributi doganali pari a 1.185.899,00 euro.

I cinque responsabili, di cui uno di nazionalità ucraina e quattro italiani (tutti napoletani), sono stati tratti in arresto in flagranza di reato a disposizione dell’autorità giudiziaria competente. le sigarette di contrabbando e l’autoarticolato, unitamente al carico di copertura (slittini con rotelle per bambini tipici dell’Est Europa), sono stati posti sotto sequestro. la lotta al traffici illegali in genere ed il contrasto al contrabbando, da parte del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, oltre a garantire condizioni paritarie di concorrenza tra gli operatori economici, tutela la salute dei consumatori e restituisce risorse allo Stato.

Facebook