Napoli, latitante scoperto perché troppo goloso di merendine

Napoli, latitante scoperto perché troppo goloso di merendine

I carabinieri hanno seguito la sorella e lei, carica di buste e meredine, li ha portati direttamente da lui. A tradire Emanuele Passariello, latitante 37enne dal mese di maggio, un peccato di gola. Nel covo aveva confezioni di merendine di tutti i tipi.

I militari della sezione “catturandi” di Napoli lo hanno individuato e assicurato alla Giustizia perché destinatario da maggio di un’ordinanza di custodia cautelare in Carcere emessa dal GIP di Napoli per rapina.

Nel mese di marzo, all’alba, travestito da addetto a lavori stradali e a mano armata rapinava passanti del centro di Napoli insieme al fratello Alessio, già arrestato a maggio. L’uomo è stato oggi catturato in un appartamento nel quartiere napoletano di Vasto che aveva scelto come covo nel quale i Carabinieri hanno trovato numerose confezioni di merendine, di tutti i tipi.