Napoli. La polizia arriva prima del colpo: “Si, sto andando a rubare”

Napoli. La polizia arriva prima del colpo: “Si, sto andando a rubare”

L’immediato allarme, scattato alla Sala Operativa della Questura, circa la presenza di due individui sospetti che si aggiravano nei pressi di uno stabile in Via G.B. Vela, ha consentito agli agenti della sezione Volanti dei Commissariati di Polizia San Giovanni-Barra e Ponticelli di giungere giusto in tempo.

I poliziotti, infatti, intorno alle 3,30, hanno raggiunto Via G. B. Vela, notando in strada uno ciclomotore con a bordo M.D.P., pregiudicato di 44 anni, le cui descrizioni coincidevano con quelle di uno dei due uomini segnalati. L’uomo, una volta fermato dai poliziotti, non ha fatto mistero di quelle che erano le sue reali intenzioni: rubare in un appartamento posto al 1°piano. Il complice, però, si era già allontanato a piedi, proprio nell’attimo in cui un condomino si era insospettito circa la loro presenza nello stabile.

Al ciclomotore, sul quale viaggiava e sequestrato dalla Polizia, era stato apposto un targhino falsificato. Indosso al 44enne, ma anche sotto la sella del motociclo, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato numerosi arnesi atti allo scasso, accertando che, solo 20giorni fa, era stato denunciato per analogo reato. Il pregiudicato è stato denunciato dai poliziotti, in stato di libertà, per possesso ingiustificato di chiavi e/o grimaldelli.