Napoli, incubo per una ragazza sul treno: maniaco le si siede accanto e si masturba

Napoli, incubo per una ragazza sul treno: maniaco le si siede accanto e si masturba

Choc sul treno interregionale Napoli – Caserta – Cassino. E’ successo davanti a tutti, senza che nessuno muovesse un dito. Un uomo ha costretto una giovane donna ad osservarlo mentre si masturbava sul sedile.

Poi ha cercato di andare a oltre, ha preso la ragazza e ha tentato di stringerla in un angolo del treno finché la ragazza non ha cominciato ad urlare sventando così il tentativo di stupro e richiamando l’atenzione del capotreno.

L’incubo per la donna si è consumato nel tardo pomeriggio mentre il convoglio stava per arrivare nalla stazione di Vairano Scalo. Gli agenti del commissariato di Cassino e della polfer hanno arrestato un sessantenne casertano, con precedenti di atti osceni e violenza sessuale. Come riporta il Mattino, il viaggio dell’orrore è cominciato poco dopo la partenza dalla stazione centrale di Napoli.

L’uomo si è seduto difronte alla ragazza cassinate e dapprima si è limitato a fissarla con intensità. Poi non appena la carrozza ha iniziato a svuotarsi, il maniaco è passato all’azione. Ha bloccato la vittima con i piedi contro il sedile e l’ha costretta a fissare i genitali che nel frattempo aveva estratto dalla patta dei pantaloni.

Momenti di puro terrore per la cassinate che quando si è vista il sessantenne avvicinarsi con fare minaccioso, ha gridato disperatamente fino a quando è riuscita a richiamare l’attenzione del capotreno. Il molestatore è riuscito a fuggire ed a scendere alla stazione di Variano dove però la Polfer lo ha bloccato.