Napoli, il ballottaggio dei veleni: “Lettieri aggredito”

Napoli. E’ il ballottaggio dei veleni in città. La sfida bis tra l’imprenditore sostenuto dal centrodestra ed il sindaco uscente arancione è stata segnata da una brutta campagna elettorale. De Magistris ha chiuso il primo turno con 18 punti di vantaggio. In mattinata, mentre i cittadini (pochi) si stanno recando alle urne per scegliere il futuro politico del capoluogo, è stato segnalato un altro episodio che sta facendo discutere.

“Gianni – denuncia lo staff di Lettieri – è  stato appena aggredito verbalmente da antagonisti mentre passeggiava a Pianura con la figlia e un gruppo di cittadini all’uscita da un bar. Abbiamo denunciato tutto. Appena avremo ulteriori notizie vi aggiorniamo. Inviateci foto e segnalazioni di quello che sta succedendo nel resto della città. Andate a votare, reagiamo tutti pacificamente a questi metodi squadristi di chi è disposto anche alla violenza fisica pur di mantenere le mani sulla città.”

Una dinamica, al momento, ancora tutta da verificare. L’imprenditore sarebbe stato contestato pesantemente, dunque, all’esterno di un bar.

LEGGI ANCHE: La risposta: “Cercava la provocazione, ma non l’ha trovata”. VIDEO