Napoli, drogati e rapinati in spiaggia. Sei minorenni finiscono in ospedale

Napoli, drogati e rapinati in spiaggia. Sei minorenni finiscono in ospedale

Un uomo gentile che offre una bottiglia di succo di frutta, poi il buio. Questa l’esperienza vissuta da sei ragazzi napoletani, tutti minorenni, che su una spiaggia libera di San Giovanni a Teduccio si sono ritrovati in ospedale, intossicati e con gli zaini svuotati.

Una spensierata domenica di mare che si è trasformata in qualcosa di diverso quando un uomo, descritto come distinto e molto gentile, si è mostrato preoccupato per la calura e ha offerto ai ragazzi una bottiglia per rinfrescarsi. Dopo aver bevuto i protagonisti di questa vicenda si sono subito addormentati, svegliandosi solo alcune ore dopo, storditi e con gli zaini vuoti.

Allarmati, hanno avvertito i genitori e sono stati accompagnati all’ospedale, al Loreto mare, dove hanno raccontato tutto ai Carabinieri e dove gli è stata riscontrata una leggera intossicazione. Uno di loro è stato dimesso, mentre gli altri restano ancora ricoverati. Si attende l’esito delle analisi per stabilire se i giovani siano stati effettivamente drogati e approfondire la dinamica dell’accaduto.