“Napoli come lo Zimbawe”, sospeso giornalista del TG5

“Napoli come lo Zimbawe”, sospeso giornalista del TG5
Nel servizio, firmato da Rocco Cillo, andato in onda sul TG5 il 15 giugno scorso, si parlava della spazzatura che copre le strade della città di Roma e Napoli veniva paragonata allo Zimbabwe. Il servizio di Cillo ha indignato i partenopei e le proteste hanno avuto risonanza anche ai vertici del telegiornale milanese.
“Il giornalista, infatti, ci risulta – dichiarano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli della radiazza che furono tra i primi a protestare – sia stato punito con una sospensione di diversi giorni. Non solo migliaia di napoletani hanno protestato contro il sevizio indecente ma anche redattori e collaboratori del telegiornale napoletani e campani hanno alzato la voce. Ci auguriamo che dopo questa ennesima indegna vicenda episodi del genere non avvengano mai più”.