Napoli, centro direzionale: spara contro la moglie e il compagno

Napoli, centro direzionale: spara contro la moglie e il compagno

Attimi di terrore al Centro Direzionale. Intorno alle 14 un uomo, Giuseppe Antonucci, 54 anni, fabbro, di Casaluovo ha fatto fuoco contro la moglie e il compagno di lei.

Quello che sembra un dramma della gelosia è avvenuto intorno alle 14 davanti al tribunale di Napoli. La donna è stata colpita alla testa. L’uomo in sua compagnia è rimasto ferito raggiunto dagli spari all’addome. Sul posto ambulanze del 118 e auto di polizia e carabinieri.

I due sono stati trasportati in ospedale dal 118; mentre l’aggressore, che un uomo residente a Casalnuovo di Napoli, sarebbe stato fermato subito dopo dagli agenti delle forze dell’ordine. La donna sarebbe stata colpita alla testa mentre l’uomo all’emitorace. Le condizioni di salute di quest’ultimo sarebbero più gravi.

Secondo quanto si è appreso Antonucci avrebbe inseguito la coppia per un centinaio di metri, sparando, fino all’ingresso della stazione ferroviaria della Circumvesuviana.

E’ emerso poi anche un terribile precedente: Antonucci aveva già ucciso la prima moglie Loredana Esposito, accoltellata il 25 gennaio del 1991. Per quell’omicidio, avvenuto nel Rione Luzzatti, venne condannato a venti anni di carcere nel 1993. Al culmine di una lite nell’abitazione della coppiaferì anche il cognato e la suocera.