Napoli, cadavere a Capodimonte: è Alex Pavlenko? Su WhatsApp immagine del Blue Whale

Napoli, cadavere a Capodimonte: è Alex Pavlenko? Su WhatsApp immagine del Blue Whale

Potrebbe essere dii Alex Pavlenko il corpo ritrovato lo scorso 30 maggio nel bosco di Capodimonte. Non si hanno ancora conferme precise, ma i primi risultati non lascerebbero spazio a dubbi.

La macabra scoperta, come racconta La Voce di Napoli, fu fatta poco dopo le 23 e 30 da un fotografo di passaggio. Poco prima della mezzanotte, gli agenti della Questura di Napoli effettuarono i rilievi e sequestrarono la salma. La Procura di Napoli ha aperto un fascicolo. Se venisse confermata, com’è probabile che sia, l’dentità della vittima, si prenderebbe in considerazione l’ipotesi del suicidio.

Alex, di origini ucraine, era tornato a Capri, dove aveva passato un fine settimana con il suo fidanzato, Massimiliano, noto imprenditore napoletano. I due avevano litigato e stando a quanto raccontato da un amico di Alex, Yuri, pare si fossero lasciati definitivamente. La madre, Natalia, aveva detto alle telecamere di Chi l’ha Visto: “È successo qualcosa, è impossibile che sia scomparso senza farmi sapere niente. Gli ho chiesto di chiamarmi e non lo ha mai fatto, né mi ha risposto”.

Secondo alcune testimonianze il giovane Alex Pavlenko già in passato aveva provato a togliersi la vita. Questa volta purtroppo pare esserci riuscito. Sul suo profilo WhatsApp, l’immagine della balena blu del Blue Whale (il gioco dei suicidi denunciato da un servizio de “Le Iene”). Sarebbe un’altra vittima di una triste e macabra moda mortale.