Napoli. Arrestato rapinatore di smartphone, era il “terrore degli studenti”

Napoli. Arrestato rapinatore di smartphone, era il “terrore degli studenti”

Carmine Vaccaro, pregiudicato di 20 anni, era diventato, secondo la polizia l’incubo degli alunni di alcuni studenti delle scuole vicine a Piazza Carlo III e Piazza Nazionale. Il ragazzo, infatti, era specializzato nel rubare gli smartphone ai minori all’uscita da scuola, con l’aiuto di un complice.

Gli agenti del commissariato di Polizia “Vasto – Arenaccia” mercoledì, al Corso Garibaldi, sono riusciti ad intercettare il 20enne che ha tentato di scappare sul suo scooter. Poco dopo il giovane è stato raggiunto ed arrestato dalla polizia.

L’arrestato era destinato, come riporta anche Il Mattino, ad un’ordinanza cautelare, emessa dal Tribunale di Napoli il 21 febbraio scorso. I poliziotti, dopo aver effettuato una perquisizione dello stabile del ragazzo si sono resi conto che la sua abitazione consumava continuamente energia elettrica, anche se i cavi non erano collegati al contatore.

Per tale reato, infatti, è stata fatta counicazione all’autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato e continuato di energia elettrica. Sono in corso, da parte della Polizia di stato, ulteriori indagini al fine di accertare se Vaccaro sia responsabile di altre rapine.