Napoli, agguato nel pub “La Zingara”: ucciso Carmine Picale

Napoli, agguato nel pub “La Zingara”: ucciso Carmine Picale

Agguato choc a Napoli nel pub “La Zingara” della riviera di Chiaia. A finire sotto i colpi dei killer Carmine Picale, 29 anni, di San Giorgio a Cremano con precedenti per armi e ricettazione.

I sicari, a quanto pare mascherati, hanno fatto irruzione nel locale questa notte e hanno esploso almeno tre colpi d’arma da fuoco. La giovane vittima è stata colpita al torace, al braccio e avambraccio sinistro da colpi di pistola che non gli hanno lasciato scampo. Carmine Picale è morto prima ancora di giungere in ospedale, all’alba, dove è stato trasportato da alcuni familiari al “Loreto Mare”.

Su questo brutale omicidio indagano i carabinieri. I militari dell’Arma stanno interrogando gli amici presenti al momento dell’agguato e o parenti della vittima per ricostruire la dinamica di quanto accaduto ed eventuali moventi. La zona sulla Riviera di Chiaia, nota soprattutto ai giovani per i locali della movida, è blindata.

La Scientifica sta effettuando i rilievi. Gli investigatori al momento non escludono alcuna pista d’indagine, neanche la matrice camorristica.

IL VIDEO: