Napoli, 16enne reagisce a rapina dopo Napoli – Juve: è grave

Napoli, 16enne reagisce a rapina dopo Napoli – Juve: è grave

Momenti di pura violenza dopo la partita di Coppa Italia Napoli – Juventus allo stadio San Paolo di Fuorigrotta. Un 16enne reagisce a un tentativo di rapina mentre era a bordo di uno scooter, viene  inseguito per centinaia di metri, accerchiato, aggredito e accoltellato. Ora è in fin di vita.

Secondo quanto riporta Il Mattino, il ragazzo è stato ferito da un gruppo di rapinatori che volevano rapinarlo dello scooter. Il 16enne avrebbe reagito e sarebbe scattata l’aggressione. La vittima è stata trovata sanguinante sul ciglio della strada, in via Carrà, nel quartiere Pianura, da un automobilista che lo ha subito trasportato all’ospedale San Paolo. Qui le condizioni del ragazzo sono apparse subito molto gravi.

Al momento non ci sono testimoni dell’accaduto: è stato lo stesso sedicenne, con un filo di voce, a raccontare la dinamica dei fatti. Non si esclude che ad agire possa essere stata una banda di delinquenti della zona che sono soliti entrare in azione proprio in occasione delle partite di calcio al San Paolo.

Sui fatti indagano le forze dell’ordine, che non escludono altre poiste. L’unica certezza dell’aggressione di ieri è scritta nell’epilogo di una serata di violenza e sangue. Quattro coltellate, fendenti inferti con inusitata violenza, colpi che hanno sfiorato organi vitali come polmoni e cuore.  Nell’immediatezza del fatto si è pensato che il minore fosse rimasto vittima di un tentativo di rapina: a suffragare tale ipotesi erano state le sue dichiarazioni, ma gli investigatori scavano anche nelle amicizie e nelle conoscenze del 16enne.