Napoli, choc al Vomero: 15enne finisce in coma etilico. Gli amici scappano e lo lasciano lì

Napoli, choc al Vomero: 15enne finisce in coma etilico. Gli amici scappano e lo lasciano lì

Alla fine la segnalazione all’Ufficio Prevenzione Generale di via Medina si è rivelata miracolosa. È da poco passata la mezzanotte di sabato. I residenti della zona Vomero – Arenella non riescono a dormire a causa degli schiamazzi di alcuni adolescenti.

Sul posto arriva una Volante del commissariato Vomero e scatta il fuggi fuggi generale. Numerosi ragazzini che scappano via, impauriti dall’arrivo degli agenti, forse perché in possesso di sostanze stupefacenti, come riportato da Il Mattino. Giunti in piazza Medaglie d’Oro gli uomini della Polizia individuano subito un ragazzino barcollante. Si tratta di un 15enne residente in via Toscanella, quartiere Chiaiano. Sta male, ha bevuto troppo.

Gli agenti lo caricano in auto perché deve essere identificato in commissariato. Ma il giovanissimo collassa e viene trasportato di corsa al Santobono, dove viene ricoverato. I medici confermano la diagnosi: coma etilico. Immediato quindi il trasporto al Cardarelli. Il tasso alcolemico è superiore a quattro e gli ha provocato un’intossicazione epatica e problemi respiratori. La prognosi è riservata ma se la caverà. In ospedale lo assiste la mamma, avvertita dagli agenti.

Intanto sono in corso le indagini per ricostruire la notte brava del ragazzo e dei suoi amici. Ma soprattutto per chiarire chi abbia venduto alcolici e sostanze stupefacenti a dei minori.