Muore precipitando a cento all’ora sotto gli occhi degli amici, città in lutto per Gianluca

Muore precipitando a cento all’ora sotto gli occhi degli amici, città in lutto per Gianluca

Latina. Tragedia a Norma, in provincia di Latina, località molto nota tra gli amanti del parapendio: Gianluca Guelfi, 39 anni, di Grosseto, è morto per le gravi ferite riportate dopo un tragico lancio avvenuto oggi pomeriggio.

Qualcosa è andato storto – saranno le indagini dei carabinieri di Aprilia e del comando provinciale di Latina ad accertarlo – ma quel che è certo è che Guelfi è rimasto gravemente ferito ed è deceduto poco dopo il suo arrivo all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Guelfi era molto conosciuto a Grosseto, anche per la sua passione per il teatro. Al tragico volo hanno assistito una trentina di spettatori che erano sul prato della pista. «Ho visto Gianluca cadere giù con una velocità sicuramente oltre i 100 chilometri all’ora», racconta Daniele Iori, presidente del club di volo asd Volattoni, che era tra il pubblico e che è stato tra i primi a portare soccorso. La notizia della morte di Gianluca Guelfi è arrivata in città nel tardo pomeriggio di ieri e si diffonde rapidamente.