Muore annegato nel lago, Damiano perde la vita a 24 anni

Muore annegato nel lago, Damiano perde la vita a 24 anni

Sotto shock la cittadina di Labico, in provincia di Roma. Damiano Lauri, di 24 anni, ha perso la vita nel lago di Zurigo in Svizzera. Da definire le cause che hanno stroncato il 24enne.

Damiano si era trasferito da poco nella capitale economica della Svizzera, assieme alla sua compagna e alla figlia per lavoro. Stando ad una prima ricostruzione della polizia locale, il giovane sarebbe caduto in acqua da una gru fissa che si trovava sulla riva del lago,utilizzata di consueto per tirare fuori dall’acqua le piccole imbarcazioni. Si ipotizza che la causa del decesso sia l‘annegamento. Ma non è tutto: il ragazzo, precipitando da un’altezza di 10 metri, avrebbe sbattuto la testa su un sasso che si trovava nel fondo del lago.

La testimonianza. In quella tragica circostanza era presente un uomo. Quest’ultimo, in seguito al ritrovamento del cadavere, aveva fatto sparire ogni sua traccia agli inquirenti. Solo più tardi si è recato alla Polizia per raccontare quello che dovrebbe essere un “gioco finito male”. La sua testimonianza, tuttavia, non ha convinto gli agenti che proseguiranno con le indagini per far luce sul caso.

La raccolta fondi. Dopo che la polizia svizzera avrà concluso le procedure operative, la salma potrà esser consegnata ai familiari di Damiano. Si tratta però di un’operazione non semplice, soprattutto costosa. Perciò la comunità labicana ha lanciato un appello a tutti coloro che siano disposti ad aiutare economicamente la famiglia del 24enne: “Confidiamo nell’aiuto di tutti come avvenuto in altre occasioni, a dimostrazione della sensibilità del nostro paese. Il punto di raccolta fondi è la cartoleria di Anna Paris, in via Giacomo Matteotti 22”, è il messaggio che è comparso sul sito del comune di Labico.