Mugnano. Sacchi di rifiuti sulla circumvallazione, arriva la rimozione

Mugnano. Sacchi di rifiuti sulla circumvallazione, arriva la rimozione

Mugnano. Verranno finalmente rimossi domani mattina dalla ditta di igiene urbana Teknoservice i sacchi di rifiuti lungo via Pietro Nenni. I sacchi furono lasciati circa un anno fa lungo l’importante arteria dalla ditta addetta alla manutenzione del verde della Città Metropolitana, dopo la pulizia dell’area. Secondo l’ex provincia, che in questi mesi si è rifiutata di rimuovere quei rifiuti, lo smaltimento dei sacchi spettava al Comune, sebbene quest’ultimo non sia stato mai informato su tale prassi né tanto meno sulla qualità dei rifiuti lì contenuti.

Dopo una lunga querelle tra l’Ente e la Città Metropolitana circa le responsabilità dello smaltimento dei rifiuti, l’Amministrazione targata Sarnataro ha deciso di intervenire direttamente per porre fine al degrado dell’arteria.

“L’intervento consiste nella completa pulizia dello spartitraffico, nell’ottica di tenere il paese pulito e di dare ai cittadini un servizio a 360 gradi – spiega Giuseppe Spacone, direttore della Teknoservice – Gli operai saranno coadiuvati dagli agenti della polizia municipale ed effettueranno una pulizia radicale della zona”.

A volere fortemente l’intervento il sindaco Luigi Sarnataro: “Sebbene non fosse di nostra competenza, abbiamo deciso di intervenire ed effettuare la rimozione dei rifiuti per senso di dovere nei confronti dei cittadini. La Città Metropolitana non ha saputo neanche informarci circa la tipologia di rifiuti presente nei sacchi, quindi molto probabilmente non potremo differenziarla. Nonostante le numerose difficoltà, anche di carattere burocratico, riusciremo comunque a smaltirli senza un ulteriore costo per le casse comunali. Con la Teknoservice abbiamo avuto diversi incontro con la Città Metropolitana – conclude il primo cittadino – Riuscendo ad ottenere che la zona della circumvallazione venga pulita dalla ditta incaricata più spesso, così da evitare per il futuro situazioni simili. Questo è un chiaro segnale di quanto la mia Amministrazione sia sensibile e attenta alle tematiche ambientali”.

Facebook